Le coltivazioni

186_DSC2695

Cinquecentotrenta ettari di biodiversità

La Fattoria Di Vaira può contare su un’estensione di 530 ettari, che permette di differenziare le attività di produzione, di ruotare le colture e lo svolgimento di tutte quelle attività mirate all’autosufficienza. Tutto all’insegna della biodiversità!

– 100 ettari sono dedicati alla produzione di ortaggi invernali ed estivi in rotazione, vero fiore all’occhiello dell’azienda: finocchio, cavolfiore, broccolo, cicoria puntarella, cicoria, radicchio, pomodori, zucchine, peperoni, meloni, angurie, melanzane, ecc…

– 70 ettari a vigneto, nello specifico: 4 ettari di Aglianico, 3,2 di San Giovese, 10 di Trebbiano, 39 di Montepulciano, 4,5 di Falanghina, 4 di Merlot, 4 di Cabernet. Più di metà (circa 50 ettari) sono coltivati con l’antico impianto a “tendone” e i rimanenti (20 ettari) su cordone speronato. IL risultato è un ottimo vino da tavola.

– 15 ettari a oliveto, di cui 12 a varietà Leccino, 2 a Gentile di Larino e 1 a Muraiolo. Le lavorazioni al suolo sono ridotte al minimo tutto l’anno, per incrementare la biodiversità dell’agro-ecosistema e prevenire eventuali fenomeni erosivi, migliorandone la fertilità. L’olio extravergine viene estratto direttamente nel frantoio aziendale.

Vuoi saperne di più?

Scrivici, ci terremo in contatto!

Altri Approfondimenti

La Biodinamica

Applicata in tutto il mondo dal 1924 da aziende di ogni estensione e tipologia, essa parte dal fondamento che l’azienda agricola è un vero e proprio organismo vivente a ciclo chiuso

L'allevamento

Nella calda cornice di oliveti, vigne e campi, gli animali sono i primi ospiti della fattoria e attorno a loro ruota buona parte delle attività quotidiane in Di Vaira.

Le coltivazioni

La Fattoria Di Vaira può contare su un’estensione agricola notevole, che permette di differenziare le attività di produzione, di ruotare le colture e lo svolgimento di tutte quelle attività mirate all’autosufficienza.

X